Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

NAPOLI, 24ENNE UCCISO A CAPODANNO: RICERCATA LA FIGLIA DEL BOSS TERRACCIANO


NAPOLI, 24ENNE UCCISO A CAPODANNO: RICERCATA LA FIGLIA DEL BOSS TERRACCIANO
03/01/2009, 13:01

 

Ha un volto l'assassino che, nella notte di Capodanno, ha esploso un colpo di pistola che ha ferito, uccidendolo, il 24enne Nicola Sarpa, affacciatosi al balcone, ironia della sorte, per mettere in guardia il fratello più piccolo che giocava nell'androne, sul pericolo dei botti. Sono proseguite anche ieri notte le ricerche, da parte della polizia, di Manuela Terracciano, 23 anni, incensurata, figlia del boss Salvatore detto "o nirone". Nei confronti della giovane donna la procura ha emesso un decreto di fermo con l'accusa di omicidio volontario, con dolo eventuale: sarebbe stata lei, infatti, pur non avendone l'intenzione, a sparare quel colpo fatale che ha freddato Sarpa. La svolta nelle indagini è avvenuta a seguito di alcune testimonianze: Manuela Terracciano, che non ha precedenti con la giustizia, nella notte tra il 31 dicembre 2008 e il 1° gennaio 2009, era in strada con un'amica a festeggiare il nuovo anno quando, in preda all'euforia e dopo aver bevuto qualche bicchiere di champagne, trovandosi, non si sa come, in possesso dell'arma, ha esploso un colpo che ha disgraziatamente incrociato la traiettoria del povero Nicola, uccidendolo all'istante. Qualcuno ha raccontato di aver visto la ragazza fuggire mentre erano all'opera i tentativi di soccorso e, già nelle prime ore successive all'omicidio, nel quartiere si dava per certa la voce che a sparare fosse stata una donna. E' probabile anche che laTerracciano e Nicola Sarpa si conoscessero: la nonna della ragazza abita infatti proprio a fianco alla vittima, in vico Lungo Trinità degli Spagnoli.

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©