Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, 37 tenta il suicidio: salvato dai poliziotti


Napoli, 37 tenta il suicidio: salvato dai poliziotti
21/07/2009, 15:07

E' accaduto a Napoli: al termine dell'ennesima aspra lite familiare un uomo di 37 anni aveva deciso di togliersi la vita lanciandosi da un'altezza di 25 metri, ma i poliziotti gli hanno impedito il gesto. Esasperato dai continui litigi per motivi economici con la madre e il compagno di quest'ultima, l'uomo è andato in escandescenze mandando in frantumi tutto ciò che avesse a portata di mano: vetri, mobili e qualsiasi suppellettile presente in casa. Al loro arrivo gli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura, intervenuti a seguito di una segnalazione al 113, hanno trovato macchie di sangue dappertutto, causate dalle ferite che il giovane si è procurato alle mani. I poliziotti hanno cercato di parlargli con calma e pazienza, cercando di capire quale fosse stata la causa scatenante. Quando la situazione sembrava essersi tranquillizzata l'uomo si è diretto in camera dove si stava accingendo a scavalcare il davanzale della finestra con l'intento di lanciarsi nel vuoto. I poliziotti, immediatamente, lo hanno bloccato per le caviglie evitando una tragedia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©