Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, a Chiaia ex operaio diventa rapinatore per debiti di gioco: fermato dai carabinieri


Napoli, a Chiaia  ex operaio diventa rapinatore per debiti di gioco: fermato dai carabinieri
12/12/2011, 12:12

a chiaia i carabinieri del nucleo radiomobile di napoli hanno sottoposto a fermo per rapina aggravata e sequestro di persona un uomo di  37 anni, residente alla salita vetriera, già noto alle forze dell'ordine. l’uomo è gravemente indiziato che la sera del 26 luglio, in vicoletto belledonne, armato di coltello e a volto scoperto ha avvicinato una 59enne del luogo, nell’androne del palazzo della sua abitazione e con minaccia e dopo averla immobilizzata gli sfilava dal dito un anello d’oro per poi intimarle di salire con lui nella sua abitazione. ma la pronta reazione della donna a chiedere aiuto, suonando il campanello di casa di un vicino, lo metteva in fuga. dopo le indagini dei militari dell’arma, la vittima ha formalmente riconosciuto il rapinatore prima in fotografia e poi di persona. con successivi controlli i carabinieri hanno accertato che l’uomo aveva il vizio del gioco e nonostante avesse frequentato il centro di ascolto della locale asl, ha continuato a giocare d’azzardo, contraendo debiti di gioco con diverse persone della zona e dopo essere stato licenziato si è trasformato in rapinatore. il fermato è stato associato nel carcere di poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©