Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Arrestato fedelissimo di boss ucciso a marzo

Napoli, a spasso con figlio e pistola: coppia in manette


Napoli, a spasso con figlio e pistola: coppia in manette
25/04/2010, 15:04

NAPOLI - A spasso con la convivente e il figlio di 18 mesi e una pistola nascosta nel 'necessaire' per il neonato. La scorsa notte carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata hanno arrestato Gennaro Donnarumma, 43 anni, di Gragnano, esponente della criminialita' locale, e la convivente Immacolata D'Auria, 37 anni, di Sant'Antonio Abate ma da anni residente a Gragnano. Assieme al figlioletto la coppia girava a bordo di un'automobile per il centro abatese quando e' stata fermata per un controllo da una pattuglia dei militari. Nella perquisizione e' stata trovata, tra il necessario per il piccolo, un revolver 357 magnum con matricola abrasa e 6 cartucce nel tamburo, una delle quali con l'ogiva mozzata per aumentarne il potenziale. Donnarumma, piu' volte arrestato per associazione per delinquere e per reati contro il patrimonio e la persona, e' considerato un fedelissimo del boss gragnanese "Rino 'o pecorone", ucciso in un agguato di camorra in pieno centro cittadino lo scorso 13 marzo. La coppia e' stata arestata.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©