Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, abitanti si oppongono all'arresto di un giovane


Napoli, abitanti si oppongono all'arresto di un giovane
24/01/2011, 10:01

Con la tecnica del “ cavallo di ritorno “, un pregiudicato napoletano aveva chiesto una somma di denaro per la restituzione di un ciclomotore che aveva rubato.

L’uomo, E.P., 26enne è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Polizia Decumani in quanto responsabile dei reati di estorsione, ricettazione, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

La misura trae origine da uno specifico servizio effettuato dagli agenti del Commissariato dove la vittima, un cittadino domenicano di anni 20 si era recato per denunciare di aver ricevuto una telefonata, in cui l’anonimo interlocutore gli proponeva di versare la somma di 150 euro per ottenere la restituzione del ciclomotore Aprilia Scarabeo.

All’appuntamento fissato, in Vico Spigoli al Mercato, l'uomo veniva arrestato in flagranza nel momento in cui incassava il danaro.

Piuttosto concitate sono state le fasi che hanno caratterizzato l’arresto, in quanto gli abitanti del vicolo hanno tentato di aggredire gli agenti con spintoni e calci cercando di favorire la fuga del pregiudicato.

I poliziotti per l’ aggressione subita riportavano contusioni per il corpo guaribili in giorni dieci.

Il giovane, con precedenti penali, è stato condotto al carcere di Poggioreale

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©