Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, affiliati occupano alloggi di edilizia pubblica assegnati a terzi o a deceduti.

Rimossi telecamere a visione notturna e pareti di divisione

Napoli, affiliati occupano alloggi di edilizia pubblica assegnati a terzi o a deceduti.
19/10/2013, 11:02

NAPOLI - Durante un servizio straordinario di controllo del territorio svolto dai carabinieri della compagnia di Bagnoli insieme a colleghi del battaglione Campania si e’ proceduto a controlli in un edificio di edilizia residenziale pubblica in via Torricelli, di proprieta’ del comune di Napoli, identificato con come “f1”.
Nel corso dei controlli sono state denunciate 4 persone, imparentate o comunque legate ai “pesce”. Tutte sono risultate occupare abusivamente e pertinenze assegnati a terzi o a persone decedute.
3 dei soggetti, inoltre, sono stati denunciati anche per aver realizzato abusivamente e senza concessione fortificazioni di metallo e in muratura per le “loro” abitazioni, come emerso durante verifiche effettuate in collaborazione con la polizia locale di napoli.
Nel corso delle operazioni sono stati rimossi con il supporto dei Vigili del fuoco di Napoli 6 cancellate metalliche e 5 porte blindate e 3 pareti in muratura abusivamente posizionati in spazi condominiali per rallentare l’accesso delle forze dell'ordine e separare le aree di accesso per gli appartenenti al clan da quelle per i “normali residenti”, un sistema di videosorveglianza composto da 8 microcamere wireless, anche con visione notturna, installate abusivamente negli infissi e sotto l’intonaco dell’edificio, comprensivo di centralina di smistamento immagini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©