Cronaca / Nera

Commenta Stampa

La vittima, Salvatore Barbato, appartiene ai 'girati'

Napoli: agguato a Secondigliano. Un morto e un ferito

Ieri, il Consiglio comunale su Scampia senza numero legale

.

Napoli: agguato a Secondigliano. Un morto e un ferito
10/10/2012, 10:10

NAPOLI - In meno di 24 ore Secondigliano è stata scossa da due omicidi. L’ultimo si è svolto in pieno giorno al largo Macello, dove due uomini a bordo di una moto hanno crivellato di proiettili Salvatore Barbato di 27 anni, del Rione dei Fiori e Luigi Russo di 42. Barbato è morto nell’agguato, mentre Russo è stato trasportato all’ospedale Cardarelli, in gravi condizioni di salute. I killer hanno esploso almeno una decina di proiettili contro un uomo, già noto alle forze dell’ordine. Infatti, Barbato era probabilmente un esponente della cosca dei Vannella Grassi, detti anche i ‘girati’, la cosca che si è staccata dal clan degli scissionisti. La faida di camorra a Secondigliano è sempre più spietata, nonostante il patto per Napoli sicura siglato appena una settimana fa in Prefettura alla presenza del ministro della Giustizia Paola Severino e la riunione del Consiglio comunale di ieri riunita esclusivamente per affrontare l’emergenza Scampia e conclusasi con un nulla di fatto per la mancanza del numero legale.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©