Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Napoli alla mercè della camorra", Pisani: "Abbiamo pronto esposto. Sindaco e De Laurentiis querelino The Clinic"


'Napoli alla mercè della camorra', Pisani: 'Abbiamo pronto esposto. Sindaco e De Laurentiis querelino The Clinic'
07/01/2012, 12:01

“Il sindaco De Magistris ed il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis querelino subito il settimanale cileno The Clinic che ha calunniato, offeso e denigrato Napoli e tutti i suoi cittadini. Sulla vicenda noi non transigeremo e abbiamo già preparato un esposto. In merito all’arrivo del calciatore Vargas a Napoli il giornale ha riportato a chiare lettere che il giocatore è arrivato nel 'Camorra Football Club' e che tutta la città e alla mercè della malavita organizzata. La rivista sudamericana traccia un quadro allucinante della nostra città raccontando di temere per le sorti del neoacquisto del Napoli che a loro avviso sarebbe finito in una sorta di ‘bordello dove c’è gente che cammina con i mitra per strada’ e che la ‘camorra si alza come un' istituzione più forte dello Stato’. E parlano proprio in Cile dove in termini di legalità e civilità sono all'anno zero".  Lo denuncia l’avvocato Angelo Pisani, presidente dell’Ottava Municipalità, che venuto a conoscenza di quanto riportato dal settimanale cileno The Clinic annuncia di aver già preparato un esposto contro la testata cilena e chiede al Sindaco De Magistris e ad Aurelio De Lauretiis di prendere immediatamente provvedimenti. All’ interno dell’ articolo  intitolato “El GTA Nápoles que espera a Eduardo Vargas”  pubblicato il 6 gennaio sul sito Theclinic.cl vengono riportate anche foto dei roghi dell’emergenza rifiuti e video tratti da youtube su alcuni omicidi di camorra tra cui quello del rumeno Petru Birlandeanedu e di Bacioterracino oltre a riferimenti alle rapine subite dai calciatori della squadra partenopea negli ultimi mesi.

“Il giornale The Clinic si spaccia per un media che fa giornalismo d’inchiesta  ma in realtà è schifezza allo stato puro – commenta irritato Pisani -. Da napoletano mi sento offeso e disgustato da questa cattiva e fuorviante informazione sulla quale non si può sorvolare perchè distrugge in modo meschino e disonesto l’immagine di Napoli, una delle città più belle del mondo. Ricordo che proprio in occasione della presentazione ufficiale del campione Diego Armando Maratona l’ingegnere Ferlaino cacciò dalla sala stampa un giornalista straniero che chiese se l’acquisto del giocatore fosse stato finanziato dalla camorra. Adesso mi aspetto un gesto altrettanto forte da De Laurentiis e dal sindaco De Magistris perché a tutto c’è un limite. Bisogna dire basta a questo scempio che infanga ingiustamente l’immagine della nostra città nel mondo!”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©