Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, alla zona orientale esecuzione di provvedimenti restrittivi


Napoli, alla zona orientale esecuzione di provvedimenti restrittivi
17/05/2013, 11:06

I carabinieri della compagnia di poggioreale insieme a colleghi delle compagnie d’intervento operativo di bari e speciale di napoli hanno effettuato un servizio predisposto nell’area orientale di napoli per trarre in arresto varie persone destinatarie di provvedimenti restrittivi.
gli arrestati: G. C., 18enne, residente in via cleopatra e già noto alle forze dell'ordine, responsabile di rapina aggravata commessa da minorenne e destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla procura per i minorenni il 29 aprile dovendo espiare 2 anni di reclusione. Il giovane e’ stato arrestato a ponticelli, nel locale complesso di edilizia popolare chiamato “lotto o”, zona ove il controllo degli affari illeciti e’ ritenuto sotto il controllo del clan “de luca bossa”; un uomo di  29 anni, residente in via al chiaro di luna, già noto alle forze dell'ordine, arrestato a ponticelli, nel complesso di edilizia popolare chiamato “parco conocal” dove il controllo degli affari illeciti e’ sotto il controlo del cartello camorristico “circone – ercolani - perrella”. all’uomo e’ stata consegnata ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 22 aprile dalla corte d’appello di napoli per spaccio di stupefacenti commesso il 13 aprile 2013; g. c., 25enne, residente in via martucci, già noto alle forze dell'ordine, sottoposto a fermo per estorsione aggravata: a barra i carabinieri della locale stazione dopo attivita’ investigativa iniziata dalla denuncia sporta ieri dalla madre 51enne, i carabinieri hanno accertato che il predetto in piu’ circostanze aveva picchiato e minacciato con un’arma da taglio la signora costringendola a consegnare denaro contante per un totale di 700 euro. nell’ultima occasione che ha fatto decidere la signora a presentare denuncia, il figlio le aveva causato contusioni alla faccia, un fianco e una spalla guaribili in 7 giorni diagnosticate all’ospedale “loreto nuovo”; antonio maglione, 25enne, residente in via montale, già noto alle ffoo. i cc di poggioreale gli hanno notificato ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 9 maggio dal gip di napoli per una rapina aggravata commessa a napoli il 19 ottobre 2012 ai danni di una prostituta straniera. il 18enne e’ stato tradotto nell’istituto penale minorile di nisida mentre gli altri arrestati sono stati tradotti a poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©