Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Napoli, "alto impatto" dei Carabinieri in zone sotto controllo clan

Scoperte e smantellate stanze blindate per spaccio

Napoli, 'alto impatto' dei Carabinieri in zone sotto controllo clan
01/08/2013, 10:01

NAPOLI - A Soccavo e nel Rione Traiano, durante un servizio straordinario di controllo del territorio predisposto per bloccare le “piazze di spaccio” e controllare o impedire i movimenti di soggetti d’interesse operativo, i carabinieri della Compagnia di Bagnoli insieme a colleghi del Battaglione Campania hanno effettuato perquisizioni nei complessi di edilizia popolare di via Marco Aurelio e di via Vicinale Palazziello (zone ove il controllo degli affari illeciti e’ sotto l’influenza dei clan camorristici “Puccinelli” e “Grimaldi”).
Nelle prime fasi dell’intervento, subito dopo la cinturazione e l’irruzione in zona, sono state eseguite 5 perquisizioni domiciliari a carico di soggetti affiliati ai citati clan camorristici o pregiudicati, con la sottoposizione a rigorosi controlli di 6 soggetti agli arresti domiciliari o sorvegliati speciali
successivamente, con il supporto dei vigili del fuoco, sono state smantellate 3 stanze che erano state abusivamente blindate, tutte in scantinati condominiali e usate come basi per spaccio, con la rimozione di  ostacoli fissi (4 porte blindate e 2 cancellate metalliche).
In altra stanza blindata scoperta nell’isolato 44 di via Marco Aurelio sono stati rinvenuti e sequestrati 500 grammi di marijuana già in confezioni pronte per lo smercio al dettaglio, 3 bilancini elettronici di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente;
ispezione e rigorosi controlli anche in 2 locali pubblici, nei quali era stata notata la continua presenza di pregiudicati che si attardavano senza motivo. Per le attività e’ stata avanzata proposta di sospensione ai sensi del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©