Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli. Ambulante aggredisce poliziotti: arrestato


Napoli. Ambulante aggredisce poliziotti: arrestato
28/10/2011, 11:10

Ieri pomeriggio, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli, hanno arrestato S.J. 28enne cittadino senegalese senza fissa dimora, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale in concorso con un altro cittadino di etnia africana non ancora identificato. Lo straniero è stato altresì indagato per commercio di prodotti contraffatti, ricettazione e soggiorno illegale sul territorio italiano.

L’arresto è avvenuto all’angolo tra Via Toledo e Via San Giacomo ed è emerso nel corso di un’attività di contrasto al dilagante fenomeno dell’ambulantato abusivo lungo la nota via del centro cittadino.

Come nel più usuale dei controlli, gli agenti si sono avvicinati ai due africani in quanto intenti a vendere borse griffate esposte sul classico lenzuolo bianco poggiato sulla pubblica strada e pronto ad essere chiuso per i lembi in caso di controllo. Alla richiesta degli agenti di fornire un documento di riconoscimento, Jamme, senza proferire alcuna parola, ha improvvisamente sferrato un pugno in direzione del viso di uno degli agenti che fortunatamente riusciva ad evitarlo.

I due africani si sono dati quindi alla fuga in direzione di Piazza Municipio impattando contro numerosi passanti tra i quali un’anziana donna. All’altezza di Piazza Municipio, proprio all’angolo con Via Medina, i poliziotti sono però riusciti a bloccare i due stranieri che come sempre più spesso accade, hanno reagito con estrema violenza colpendoli con calci e pugni. Con la manifesta intenzione di attrarre l’attenzione dei passanti, i due africani hanno poi iniziato ad urlare invettive contro i poliziotti. Nel corso della violenta colluttazione uno dei due stranieri è poi riuscito a fuggire facendo perdere le proprie tracce mentre l’altro, S.J., è stato definitivamente bloccato solo dopo l’arrivo di altri poliziotti appositamente giunti.

I due poliziotti del primo intervento sono quindi dovuti ricorrere alle cure mediche presso l’Ospedale San Giovanni Bosco dove sono stati medicati e giudicati guaribili in 7 giorni per varie contusioni e distorsioni. Il materiale contraffatto esposto per la vendita, costituito da un numeroso quantitativo di borse griffate, è stato sequestrato.

S.J., già noto alla Polizia con il nome di S.N., è stato quindi arrestato: in giornata sarà processato con rito direttissimo. In seguito ad un controllo agli archivi di polizia, il cittadino senegalese è risultato essere già stato denunciato per i reati di ricettazione e contraffazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©