Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, 'Arancia meccanica' all'Arenella:rapina da 100mila €


Napoli, 'Arancia meccanica' all'Arenella:rapina da 100mila €
20/05/2011, 16:05

'Arancia meccanica' questa mattina a Napoli all'interno dell'abitazione degli eredi del poeta giornalista Edoardo Nicolardi. Quattro rapinatori, con passamontagna e cappello in testa, hanno fatto irruzione all'interno dell'appartamento al settimo piano in via E. A. Mario, nella zona collinare dell'Arenella. Secondo quanto ricostruito dalla polizia i banditi indossavano tutti tute blu con delle strisce bianche ai lati e guanti neri di lana. I rapinatori sono entrati, poco dopo le 10 di questa mattina, da una porta secondaria usando una chiave sorprendendo il proprietario, Guido Nicolardi, architetto e giudice tributario, la moglie, la figlia e l'anziana madre. I banditi si sono poi recati in cucina dove dai mobili hanno preso dei coltelli con i quali hanno minacciato i proprietari dell'appartamento. Li hanno poi chiusi in bagno dopo essersi fatti consegnare la chiave della cassaforte. A quel punto hanno fatto razzia di oro, gioielli e orologi di varie marche per un valore stimato di circa 100mila euro e poi sono fuggiti. Sul fatto stanno indagando gli agenti del commissariato Arenella in collaborazione con la Squadra mobile. Indagini complesse anche perché i balordi non hanno lasciato impronte e in zona non esistono telecamere utili per la loro identificazione. Secondo quanto si apprende e, considerando la modalità della rapina, gli autori potrebbero essere persone che ben conoscevano le abitudini della famiglia presa di mira.

Commenta Stampa
di Ilaria Nacciarone
Riproduzione riservata ©