Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, arrestata una donna per "cavallo di ritorno"


Napoli, arrestata una donna per 'cavallo di ritorno'
05/12/2011, 12:12

Trascorre prima una notte con una donna, poi si accorge che gli ha rubato l’auto. Questo è quanto accaduto a un uomo che ha denunciato alla Polizia di essere rimasto vittima non solo del furto dell’auto ma anche di una richiesta estorsiva di circa 1000 euro da parte della donna per riaverla indietro.

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, in collaborazione con agenti della Squadra Mobile, Unità Intervento, hanno arrestato A.G. 33enne, per i reati di estorsione e furto.

La vittima, nella tarda mattinata di ieri quando si è svegliata si è accorta che sul tavolo della cucina non c’erano le chiavi dell’auto e che la donna si era allontanata portando via l’autovettura.

Solo in tarda serata, la donna rispondeva al telefono riferendo al proprietario che le avevano, a sua volta, rubato l’auto, ma conosceva una persona in grado di fargliela ritrovare in cambio della somma di 1000 euro.

A quel punto, ha denunciato il tutto alla Polizia. Iniziava una trattativa telefonica portata avanti da un poliziotto dell’UPG il quale, fingendosi fratello della vittima, stabiliva la cifra di 800 euro per la riconsegna dell’auto e fissando l’appuntamento a Pianura in via Evangelista Torricelli.

Il poliziotto, continuando a fingersi fratello della vittima, riusciva ad entrare nell’appartamento della donna stabilendo, come unica condizione prima del pagamento, quella di poter vedere l’auto.

La donna accettava la condizione e, ignara di trovarsi di fianco ad un agente, lo accompagnava in via Tertulliano nei pressi dei giardinetti dove era stata parcheggiata l’auto rubata.

A questo punto la donna strappava le banconote dalle mani del poliziotto il quale a sua volta, con l’intervento di altri agenti, la bloccava arrestandola. La vittima rientrava in possesso della Lancia Musa e dei soldi. Proseguono le indagini della Polizia per identificare il complice della donna.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©