Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Trovato in un deposito un laboratorio di confezionamento

Napoli, arrestato giovane spacciatore vicino Piazza Dante


Napoli, arrestato giovane spacciatore vicino Piazza Dante
22/11/2010, 19:11

Napoli – Oggi pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Polizia “Dante”, hanno arrestato un 19enne napoletano, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio.
I poliziotti stavano percorrendo Via F.S. Correra, anche detta Cavone di Piazza Dante, quando all’altezza del Fondaco San Potito hanno notato il giovane che si intratteneva con un 18enne. Essendo però Schiano stato già più volte segnalato dagli investigatori del Commissariato, quale nuovo spacciatore della zona, i poliziotti hanno deciso di fermarli entrambi e sottoporli ad una perquisizione personale. Il controllo ha sortito un esito negativo, ma nelle tasche di Schiano sono state trovate due chiavi per porte blindate. Il giovane ha subito dichiarato che ad una corrispondeva la porta d’ingresso dell’appartamento presso il quale risiede mentre l’altra serviva ad accedere ad un deposito nella sua disponibilità. Mossi dalla convinzione di trovarsi di fronte ad un sospetto spacciatore, gli agenti hanno pertanto deciso di effettuare una perquisizione locale sia nell’appartamento di Salita San Raffaele, che nel deposito, ubicato comunque al pian terreno dello stesso stabile. La prima perquisizione locale ha portato al rinvenimento di 140 euro in banconote di vario taglio mentre la seconda ha confermato i sospetti dei poliziotti. All’interno del deposito, dentro una borsa in tela di colore nero, c’erano infatti: due sacchetti di cellophane trasparente entrambi termosaldati all’estremità, contenenti in totale 34 involucri, anch’essi termosaldati, contenenti a loro volta cocaina per un totale di circa 12 grammi; altri 5 sacchetti contenenti involucri di colore azzurro per un totale di altri 23 grammi circa di cocaina. In un altro sacco di tela c’erano invece involucri contenenti in totale circa 48 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, tre confezioni da cento bustine trasparenti a chiusura ermetica con la dicitura “In weed we trust” stampata sopra, una spillatrice e due confezioni da 1000 punti per spillatrice. Il denaro, la sostanza stupefacente e quanto utilizzato per il suo confezionamento, sono stati sequestrati ed il 19enne immediatamente arrestato e condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©