Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Indagati anche Bassolino e l'ex assessore Nocera

Napoli: arrestato il prefetto Catenacci e l'ex vice di Bertolaso

Avrebbero sversato in mare il percolato delle discariche

.

Napoli: arrestato il prefetto Catenacci e l'ex vice di Bertolaso
28/01/2011, 10:01

NAPOLI - Arresti di alto livello, oggi a Napoli. Sono stati arrestati il prefetto Corrado Catenacci, l'ex vice di Bertolaso alla Protezione Civile Marta Di Gennaro e l'ex direttore generale del Ministero dell'Ambiente Gianfranco Mascazzini. Per tutti e tre sono stati concessi gli arresti domiciliari. Ma nella stessa indagine sono coinvolti anche l'ex governatore della Campania Antonio Bassolino, l'ex assessore Luigi Nocera e l'ex capo della segreteria di Bassolino, Marco Nappi. In totale ci sono stati 14 arrestati - otto in carcere e sei ai domiciliari - e 38 indagati. Tra gli arrestati  Lionello Serva, ex sub-commissario per i rifiuti della Regione Campania, Claudio Di Biasio, tecnico degli impianti del Commissariato, Generoso Schiavone, responsabile della Gestione acque per i depuratori della Regione Campania e Mario Lupacchini, dirigente del settore Ecologia della Regione.
I reati contestati sono, a vario titolo, l'associazione a delinquere, il traffico illecito organizzato di rifiuti, lo smaltimento illecito di rifiuti, scarichi non autorizzati di rifiuti, disastro ambientale e falso ideologico in atto pubblico. Nello specifico sarebbe stato organizzato lo sversamento in mare del percolato delle discariche di rifiuti solidi urbani sature, per nascondere il fatto che non erano sicure. Nel corso dell'operazione sono stati effettuati anche numerosi sequestri di documenti

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©