Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli: arrestato rapinatore ricoverato in ospedale


Napoli: arrestato rapinatore ricoverato in ospedale
16/11/2009, 12:11

NAPOLI - Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno proceduto presso l’ospedale Loreto Mare, all’arresto di Luigi De Luca, napoletano di 25 anni, per rapina aggravata.

I fatti hanno avuto inizio in Corso Lucci dove due cittadini francesi a bordo di una Porche, sono stati affiancati da due giovani che con il loro due ruote, utilizzando la tecnica dell’urto allo specchietto laterale, hanno tentato di fermarli, ma non riuscendovi hanno sorpassato l’autovettura e si sono posti davanti arrestandone la marcia. A questo punto il De Luca che era seduto dietro al guidatore del due ruote, è sceso dal mezzo, ha aperto lo sportello della Porche ed ha afferrato con forza il braccio sinistro del guidatore, torcendolo violentemente verso di se ed asportando un orologio d’oro di marca Rolex del valore di circa 30.000 euro. Il rapinatore è pertanto ritornato in sella al due ruote ed ha tentato con il complice una breve fuga terminata impattandosi con la Porsche dei rapinati che nel tentativo di bloccarne la fuga aveva praticamente ostruito tutte le vie di uscita. L’impatto molto violento ha fatto sì che entrambi i rapinatori venissero scaraventati al suolo. Mentre De Luca rimaneva a terra privo di sensi, il complice si è però rialzato e si è dato immediatamente alla fuga a bordo del suo motociclo.

Ai poliziotti, arrivati sul posto in base ad una segnalazione che riferiva di uno scippato privo di sensi al suolo, è subito risultato chiaro che l’uomo a terra era una dei rapinatori. Il tutto è stato poi anche confermato dai due francesi vittima della rapina.

Una delle pattuglie della Polizia si è pertanto recata all’ospedale Loreto Mare scortando De Luca mentre l’altra è rimasta sul posto per ascoltare la vittima della rapina.

A De Luca, attualmente piantonato in ospedale in quanto in stato di arresto, sono state riscontrate varie fratture al costato e la foratura di un polmone e pertanto è stato immediatamente sottoposto ad intervento chirurgico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©