Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, arrestato tunisino: riconosciuto dalla vittima della rapina


Napoli, arrestato tunisino: riconosciuto dalla vittima della rapina
24/11/2011, 17:11

Gli agenti dell’ Ufficio Prevenzione Generale, hanno sottoposto a fermo, un 42enne, tunisino perché gravemente indiziato del delitto di rapina aggravata, ricettazione e contraffazione di patente di guida; indagato inoltre per ricettazione e contraffazione totale della carta d’identità, false attestazioni sulle proprie generalità inosservanza sulla normativa sugli stranieri.

I poliziotti, ieri sera, a seguito di richiesta giunta al 113, da parte di una persona vittima di una rapina avvenuta qualche giorno prima, sono intervenuti in via Casanova dove, il richiedente vedeva, fermo in strada, il tunisino e lo riconosceva come colui lo aveva rapinato della somma di 500 euro.

Giunti sul posto, gli agenti hanno sorpreso l’ uomo che, alla vista della volante, ha tentato di fuggire. A seguito di un controllo, i poliziotti hanno accertato che l’ uomo era in possesso di una carta d’ identità e di una patente contraffatta.

Inoltre, l’ uomo era sfuggito alla cattura lo scorso 10 novembre, quando alla vista dei poliziotti in servizio di controllo del territorio, aveva gettato a terra un involucro contenente una pistola giocattolo priva del tappo rosso  ed alcuni bossoli cal 6 riuscendo quindi a dileguarsi. I poliziotti hanno bloccato l’ uomo e lo hanno accompagnato al Carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©