Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Carabinieri arrestano affiliato al clan “Calone”

Napoli, aveva costretto imprenditore a pagare il “pizzo”


Napoli, aveva costretto imprenditore a pagare il “pizzo”
31/12/2013, 12:21

NAPOLI - I carabinieri della stazione di Posillipo hanno dato esecuzione a un decreto di fermo del pm emesso a carico di Mendozza Ciro, 34enne, residente a Napoli sulla piazzetta solofrano, ritenuto elemento apicale del clan camorristico dei “Calone” operante per il controllo degli affari illeciti nel quartiere di Posillipo.
I militari dell’arma nel corso di indagini seguite dai magistrati della direzione distrettuale antimafia coordinati dall’aggiunto Giovanni Melillo hanno scoperto che con reiterate minacce e avvalendosi della forza di intimidazione derivante dalla sua appartenenza al clan aveva costretto un imprenditore del settore sanitario a consegnare 500 euro in denaro contante, consegnati dalla vittima il 24 dicembre.
L’uomo, già noto alle forze dell'ordine per associazione di tipo mafioso e traffico di stupefacenti e per reati contro la persona e il patrimonio, e’ stato individuato e bloccato mentre a bordo della sua autovettura stava girando per il quartiere, percorrendo la salita del casale. Dopo le formalità e’ stato associato al centro penitenziario di Secondigliano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©