Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Si sarebbero appropriati del risarcimento di un cliente

Napoli: avvocato e complice arrestati per truffa


Napoli: avvocato e complice arrestati per truffa
08/10/2009, 18:10

Un avvocato, Rocco Mastrangelo, di 53 anni, ed un suo collaboratore, Raffaele Langella, di 55, sono stati arrestati a vario titolo per estorsione, truffa, appropriazione indebita ed esercizio abusivo della professione di avvocato. Le manette sono scattate a Torre del Greco, in provincia di Napoli, nell’area vesuviana. I due, come hanno ricostruito le forze dell’ordine, avevano assistito un giovane nell’ambito di un processo civile, relativo ad un incidente stradale, presso il Tribunale di Torre Annunziata. Nonostante fossero già stati pagati dalla compagnia assicurativa della controparte con circa 3.900 euro, gli indagati sono accusati di aver taciuto del pagamento e di aver trattenuto per sé, senza dire nulla al cliente, la somma di 24.700 euro, destinata al ragazzo come risarcimento dei danni subiti. Quando lo studente ha preteso di ottenere la somma a lui liquidata dall’assicurazione, Mastrangelo e Langella gli avrebbero intimato di versare la somma di 3mila euro e, successivamente, di firmare un documento in cui il ragazzo attestava di essere debitore di Mastrangelo e del falso avvocato Langella per la somma di 4.369,71 euro. All’incontro, però, lo studente si è presentato con un ufficiale di polizia giudiziaria, testimone quindi della trattativa. Gli investigatori hanno sequestrato assegni, documenti ed altro materiale. I due indagati sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©