Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, baby rapinatore arrestato in via Petrarca


Napoli, baby rapinatore arrestato in via Petrarca
23/06/2010, 11:06


NAPOLI - Un ragazzo di 15 anni S.F. è stato arrestato dalla Polizia per aver rapinato una minicar a una ragazzo mentre si trovava a via Petrarca, Parco delle Rondini, in compagnia di un amico. L’arresto è scaturito da un rocambolesco inseguimento che ha visto coinvolto le Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e una pattuglia del Commissariato di Polizia Dante. La Sala Operativa della Questura, poco dopo la mezzanotte, diramava una nota radio relativa ad un’auto rapinata in via Petrarca, ninicar City Sport, da parte di due ragazzi a bordo di un ciclomotore Liberty di colore scuro. Il 15enne, sotto la minaccia di una pistola, risultata poi essere giocattolo, completa di cartucce, si avvicinava al proprietario dell’auto e dopo averlo strattonato si faceva consegnare il telefono cellulare e la somma di 85euro dopo di che si metteva alla guida della minicar e si allontanava; il complice, invece, si avvicinava all’amico della vittima, entrambi di Bacoli, da cui si faceva consegnare la somma di 45euro e il telefono. Subito dopo la rapina i due si allontanavano, uno con l’auto e l’altro con il ciclomotore mentre le vittime allertavano il 113 della Questura di Napoli a cui fornivano tutti i dettagli e le modalità della rapina. Il coordinamento della Sala Operativa con le Volanti in strada e il controllo del territorio da parte della Pattuglia del Commissariato Dante, che si era attestata a Piazza Mazzini ha consentito di intercettare la minicar che, a velocità sostenuta, proveniva dal Corso Vittorio Emanuele. Il 15enne, abile alla guida, all’alt intimato dalla Polizia, anziché fermarsi non ha esitato ad accelerare ulteriormente la velocità sostenendo un articolato inseguimento in via Salvator Rosa, schivando pericolosamente autovetture, ciclomotori e pedoni in transito per strada. L’inseguimento proseguiva per via Broggia fino a via Costantinopoli dove S.F. alla strada sbarrata da una Volante della Polizia, tentava un ulteriore colpo di coda; invertendo la marcia percorreva spericolatamente contromano via Costantinopoli dove tentava inutilmente di allontanarsi fino a quando perdeva il controllo dell’auto andando ad urtare una volante della Polizia. Nell’auto in questione, gli agenti rinvenivano una pistola cromata usata per la rapina i soldi sottratti ai ragazzi e i loro telefoni cellulari I Phone. In sede di denuncia, le vittime rientravano in possesso dei loro averi mentre il S.F. è stato accompagnato al Centro Di Prima Accoglienza dei Colli Aminei. Proseguono le ricerche per il complice di S.F. allontanatosi dal posto subito dopo l’evento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©