Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Gli impianti cocleari all’ospedale Santobono

Napoli, bimbe palestinesi recuperano l’udito con un intervento


Napoli, bimbe palestinesi recuperano l’udito con un intervento
01/09/2009, 18:09

Due bambine palestinesi, che avevano perso l’udito, hanno finalmente potuto ricominciare a sentire dopo l’intervento a cui sono state sottoposte all’ospedale Santobono di Napoli. Sondos N., quattro anni, e Sima M., sei anni,  erano arrivate in città rispettivamente da Atara e Biddu, nella provincia di Ramallah. Entrambe sono state colpite da sordità perlinguale; Sondos in seguito ad una febbre molto alta mentre Sima, nata prematura a otto mesi, ha perso l’udito in incubatrice dopo una forte anemia ed alcune complicazioni polmonari. Procedere con le operazioni restando in Palestina era impossibile. I genitori delle bambine, venuti a conoscenza delle cure prestate dall’ospedale napoletano ad altri bimbi del loro paese, hanno segnalato i casi al commissario regionale della fondazione Banco di Napoli per l’assistenza all’infanzia, Lidia Genovese, che si è attivata insieme ad Alfonsina De Felice, assessore alle Politiche sociali della Regione Campania. I due impianti sono stati innestati il 29 e 31 luglio scorsi dai professori Antonio Della Volpe, responsabile del Ssd di chirurgia protesica da sordità e Nicola Massi, direttore dell'Unità di Otorinolaringoiatria.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©