Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, blitz anti-prostituzione al parcheggio Brin


Napoli, blitz anti-prostituzione al parcheggio Brin
03/02/2010, 15:02


NAPOLI - Per tutti è conosciuto come il parcheggio multipliano “Brin” ma, ultimamente, per molti, era conosciuto come “alcova” dove potersi appartare per consumare rapporti sessuali, tra compiacenti donne dell’est europeo, comunitarie, nigeriane e transessuali.
A scoprire cosa avveniva all’ultimo piano del parcheggio, sono stati gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia che, a seguito di un predisposto servizio di controllo del territorio, protrattosi dalla tarda serata di ieri, sino alle prime luci dell’alba di oggi, hanno fermato ben 20 donne, per lo più giovanissime, di età compresa tra i 18 ed 26 anni che, offrivano prestazioni sessuali, per un importo che si aggirava tra i 100 ed i 150 euro.
I clienti, adescati nelle zone limitrofe, dopo aver pagato un ticket di circa €.1,30, entravano nel parcheggio, dirigendosi all’ultimo piano, assicurandosi così l’anonimato e la tranquillità per una mezz’oretta.
I poliziotti hanno fermato 10 donne di nazionalità romena, una albanese, 4 nigeriane, 1 moldava, due cinesi, nonché due transessuali di nazionalità tunisina ed albanese.
Gli agenti hanno accertato che, la ditta che gestisce il parcheggio A.N.M., era estranea ai fatti. Anche per le donne comunitarie, è stato interessato l’Ufficio Immigrazione della Questura di Napoli, per i provvedimenti da adottare circa l’allontanamento dal territorio, per motivi lesivi della dignità umana o la tutela dei diritti fondamentali della persona umana, rendendo incompatibile la permanenza degli stranieri con l’ordinaria convivenza.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©