Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

NAPOLI, CIMITERO EBRAICO SENZA CUSTODE: LA SALMA RESTA FUORI PER 2 ORE


NAPOLI, CIMITERO EBRAICO SENZA CUSTODE: LA SALMA RESTA FUORI PER 2 ORE
06/03/2008, 16:03

I parenti provenienti da Roma, da Firenze, e persino da Tel Aviv, hanno dovuto attendere per ben due ore prima di poter inumare la salma di una donna anziana della comunità ebraica di Napoli fuori al cimitero ebraico di Santa Maria del Pianto, che ha sede nel quartiere di Poggioreale, per l’assenza del custode. L’episodio ha scatenato una polemica tra il vicepresidente della Comunità ebraica di Napoli, Fabrizio Gallichi, e l’assessore ai Cimiteri del Comune, Dolores Feleppa Madaro. Alle accuse del primo, secondo cui “quanto accaduto rappresenta un fatto gravissimo” e la responsabilità sarebbe da attribuire all’Assessorato, la Madaro ha replicato dicendo di essersi “subito prodigata per risolvere il problema” e che “la Comunità ebraica sbaglia ad avanzare critiche ingiuste sull’accaduto”.

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©