Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

7 arresti e 4 denunciati

Napoli, continua la lotta ai botti illegali: carabinieri sequestrano oltre 1.000 chilogrammi di fuochi vietati


Napoli, continua la lotta ai botti illegali: carabinieri sequestrano oltre 1.000 chilogrammi di fuochi vietati
30/12/2013, 12:13

NAPOLI - I carabinieri del comando provinciale di Napoli nel corso dei servizi predisposti per contrastare i reati inerenti fabbricazione, detenzione e vendita di fuochi pirotecnici e di materiale esplosivo di tipo illegale, hanno arrestato per detenzione di materiale esplodente 4 persone e denunciato in stato di libertà per lo stesso reato 4 persone.
In particolare:
- Napoli via Marina i carabinieri della compagnia centro hanno denunciato in stato di libertà un 42enne di Roma, trovato in possesso di 126 fuochi d'artificio di IV e V categoria per un peso totale di 10 kg, che nascondeva in uno zaino mentre era in sella ad uno scooter.
- a castellammare di stabia i carabinieri della locale aliquota operativa hanno arrestato bilgini andrea, 43 anni, del luogo, incensurato, trovato in possesso, nella cantina di casa, di fuochi d'artificio di ii, iv e v categoria e di vario materiale esplodente per la produzione di botti, per un peso totale di 600 kg.
- ad ercolano i carabinieri della locale tenenza hanno arrestato:
 imperato giuseppe, 56 anni, il figlio francesco, 25 anni e la moglie iacomino carmela, 49 anni, tutti del luogo e incensurati, trovati in possesso nella cantina di casa di 3 ordigni esplosivi improvvisati, per un peso complessivo di 2,464 kg e 47 ordigni tipo “cipolle” per un peso complessivo di 10,588 kg.
 fascia mario, 19 anni, residente a portici e grimaldi giuseppe, 23 anni, residente a san giorgio a cremano, entrambi incensurati, sorpresi e bloccati a bordo di un auto mentre trasportavano 3 batterie pirotecniche, per un peso complessivo di 1,500 kg e 200 ordigni artigianali “rendini”, per un peso complessivo di 8,260 kg.
 borrelli giuseppe, 57 anni, del luogo, incensurato, sorpreso a detenere sul ballatoio delle scale adiacente la sua abitazione 13 ordigni tipo “mortaio pirotecnico”, per un peso complessivo di 10,780 kg.
- a melito di napoli i carabinieri della locale tenenza hanno denunciato in stato di libertà un 29enne del luogo, incensurato, sorpreso su via g. cesare alla guida della sua auto, mentre trasportava 200 kg di artifizi pirotecnici di genere vietato (iv e v categoria).
- a qualiano i carabinieri della locale stazione hanno denunciato in stato di libertà un 26enne di napoli pianura ed un 39enne del luogo, già noti alle ffoo, sorpresi su via santa maria a cubito a bordo di un’auto mentre trasportavano 131 kg di artifizi pirotecnici di genere vietato (iv e v categoria.
- a gragnano i carabinieri della locale stazione hanno denunciato in stato di libertà una 33enne del luogo, incensurata, sorpresa a detenere in casa 15 kg di artifizi pirotecnici di genere vietato (iv e v categoria).
sul posto dei ritrovamenti sono stati fatti intervenire gli artificieri antisabotaggio del comando provinciale di napoli che hanno classificato il materiale sequestrandolo per la successiva distruzione.
gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nelle loro abitazioni agli aadd a disposizione dell’ag attesa di rito direttissimo;
l’operato dei carabinieri, che sarà ulteriormente intensificato nei prossimi giorni, con controlli mirati, tende ad evitare la diffusa distribuzione di materiali che potrebbero causare gravissime conseguenze fisiche alle persone.
si invitano ancora una volta i cittadini a essere molto prudenti per evitare che momenti di gioia possano trasformarsi in tragiche conseguenze.
si ribadisce, peraltro, che per gli acquirenti di botti illegali sono previsti gravi provvedimenti, anche di natura penale, compreso l’arresto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©