Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

multati 24 parcheggiatori, 12 locali e denunciate 15 persone

Napoli. Controlli alla Movida nel weekend: 50 denunce


Napoli. Controlli alla Movida nel weekend: 50 denunce
25/03/2013, 10:35

Blitz dei carabinieri di Napoli per una movida tranquilla tra le strade del centro. I carabinieri della compagnia centro con i colleghi del nucleo radiomobile di napoli hanno eseguito un servizio nelle zone centrali della città interessate dalla “movida” del sabato sera. l’impegno è stato rivolto, in particolare, ai controlli dei locali pubblici notturni, con 12 sanzioni amministrative irrogate, per complessivi 6.000 euro ( tra cui 5 gestori omettevano di assicurare all’uscita dal locale la possibilità volontaria ai clienti della rilevazione del tasso alcol emico con apposita macchinetta o dispositivi usa e getta), alla circolazione stradale, molto intensa in tarda serata, con 87 violazioni al codice della strada (per un ammontare complessivo di circa 21.000 euro). tra le violazioni, ben 15 casi di persone (tra le quali 2 minorenni) che circolavano su auto o moto senza aver mai conseguito la patente, 11 casi di circolazione senza assicurazione obbligatoria che hanno portato al sequestro amministrativo di altrettanti automezzi e 22 casi di circolazione in sella a moto di vario tipo con guidatore o passeggero (in alcuni casi entrambi) che non indossavano il casco protettivo con il fermo amministrativo dei mezzi a due ruote. denunciato in stato di libertà per detenzione illegale arma bianca un 49enne del luogo, trovato in possesso di un coltello di 11 cm; nelle zone tra via toledo e piazza dante 24 soggetti che esercitavano abusivamente l’attività di parcheggiatore o guardamacchine sono stati scoperti in attività, identificati, multati e fatti allontanare.
durante i controlli sono stati fermati, denunciati e portati fuori dal capoluogo campano 2 pregiudicati di salerno. i 2 erano a napoli in violazione al divieto d’ingresso nella città irrogato con fogli di via obbligatori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©