Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, controlli contro illegalità diffusa: denunce e arresti


Napoli, controlli contro illegalità diffusa: denunce e arresti
28/11/2011, 12:11

Nei quartieri poggioreale e san giovanni a teduccio, durante un servizio straordinario di controllo del territorio predisposto dai carabinieri della compagnia di poggioreale che l’hanno eseguito insieme a colleghi del battaglione campania e con il supporto del nucleo cinofili di napoli e del 7° elinucleo di pontecagnano (sa), sono stati: Arrestato in via del macello, D.A., 35 anni, residente in via del pascone, già noto alle forze dell’ordine, resosi responsabile di violazione di sigilli e di sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro. L’arrestato e’ in attesa di rito direttissimo; Arrestato sul corso san giovanni a teduccio, V.A., 18 anni, del luogo, incensurato, resosi responsabile di resistenza a pubblico ufficiale perché non ottemperando all’alt impostogli da militari dell’arma si e’ dato alla fuga in sella al suo motociclo venendo bloccato dopo inseguimento di circa 1 km e, ancora nel tentativo di sottrarsi a controllo, ha colpito a calci un carabiniere causandogli “trauma contusivo al piede dx e al gomito destro” guaribili in 2 giorni. L’arrestato e’ in attesa di rito direttissimo; Arrestato in via pazzigno, F.O., 48 anni, residente in via pazzigno, già noto alle forze dell’ordine, destinatario di ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di fermo il 21 novembre. L’arrestato e’ stato tradotto nella casa circondariale di poggioreale. Nel quartiere san giovanni a teduccio, durante controlli alla circolazione stradale e su persone d’interesse operativo, sono stati controllati 48 soggetti agli arresti domiciliari, identificati 275 soggetti e controllati 110 mezzi tra auto e motoveicoli, contravvenzionati 2 parcheggiatori abusivi, contestate 22 violazioni al codice della strada con il sequestro penale di 4 autoveicoli, e la denuncia in stato di liberta’ dei responsabili, e il fermo amministrativo di 13 motoveicoli. 3 pregiudicati del luogo sono stati denunciati: due per furto aggravato d’energia elettrica e l’altro per detenzione abusiva di 4 coltelli a scatto, 2 pugnali e 2 pistole di libera vendita private del tappo rosso e alterate.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©