Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, corteo di senegalesi contro il razzismo

La comunità si unisce al dolore per la strage di Firenze

.

Napoli, corteo di senegalesi contro il razzismo
17/12/2011, 13:12

La comunità senegalese della Campania si unisce alla rabbia e al dolore delle vittime di Firenze, dove due senegalesi hanno perso la vita ed uno è rimasto ferito. Il delitto improvviso e brutale porta la firma di Ginaluca Casseri, l’uomo mosso da odio xenfobo, che dopo la strage si è tolto la vita. Anche il Forum antirazzista della Campania, è convinto che Casseri fosse di indole razzista: “Un uomo”, si legge in un comunicato diffuso dal Forum, “che non era isolato né politicamente né socialmente”. Il corteo napoletano si è mosso alle ore dieci da Piazza Garibaldi per poi raggiungere la sede della Prefettura, dinanzi alla quale i senegalesi si sono uniti in preghiera per tutti i fratelli che hanno perso la vita per mano di azioni razziste. Nessuna bandiera politica, tanti slogan contro l’odio razziale, di cui si sentono vittime gli extracomunitari, che durante il corteo hanno ribadito l’assenza delle forze politiche sia di centro destra che di centro sinistra. Il corteo della comunità napoletana, si unisce virtualmente a quello che della città di Firenze, dove si attende l’arrivo di gruppi da tutta l’Italia.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©