Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Napoli, costringevano le vittime a prelevare al bancomat, presi due rapinatori


Napoli, costringevano le vittime a prelevare al bancomat, presi due rapinatori
12/06/2009, 17:06

Puntavano la vittima, la bloccavano, la costringevano a prelevare denaro al bancomat ed infine la rapinarono. Un modus operandi che configura i reati di sequestro di persona, rapina e porto d’arma. Nei guai due giovanissimi di Napoli, il diciannovenne Emanuele Boccacciari ed il ventenne Gaetano Dombrè. I due sono stati incastrati dopo la denuncia di un uomo che, mentre percorreva in auto salita Moiariello, a Napoli, è stato bloccato da una coppia di giovani in sella a un ciclomotore. Avevano un coltello ed una pistola. La vittima aveva nelle tasche, però, solo cinque euro. Non contenti del magro bottino, i rapinatori lo hanno costretto a prelevare. Uno di loro è salito nell’automobile e, scortati dal complice, la vittima ed il giovane hanno raggiunto lo sportello bancomat di una banca ai Colli Aminei, dove sono stati prelevati 150 euro. Gli agenti hanno inoltre accertato che i due giovani si sono resi responsabili di almeno un’altra rapina analoga, ai danni di un turista londinese, nella stessa zona. L’inglese era stato bloccato in salita Moiariello e solo l’arrivo di una volante aveva evitato la rapina. Le descrizioni fornite dal londinese combaciavano con quelle dei rapinatori descritti dall’altra vittima. Dombrè e Boccacciari sono stati rintracciati presso le rispettive abitazioni. I poliziotti hanno sequestrato lo scooter utilizzato per la rapina a casa del secondo.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©