Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Luigi Cesaro indica le sedi delle nuove discariche

Napoli, crescono i cumuli di rifiuti, sale la tensione


.

Napoli, crescono i cumuli di rifiuti, sale la tensione
04/11/2010, 16:11

NAPOLI - Non si placano le tensioni a causa dell'emergenza rifiuti. Nelle strade crescono i cumuli di rifiuti e continua il lavoro della Protezione civile per cercare nuove discariche. E' stato il presidente della Provincia Luigi Cesaro ad indicare come sedi Afragola e il Nolano. E fa discutere proprio l'indicazione di Afragola in quanto è il paese di Antonio Bassolino, ma Luigi Cesaro garantisce che tutte le decisioni saranno condivise con la popolazione dei cittadini delle zone interessate.
Nel quartiere Scampìa un gruppo di manifestanti aderenti ai comitati antidiscarica hanno occupato la sede Asl. Intanto la Commissione europea teme per l'emergenza rifiuti che si fa sempre più preoccupante. Funzionari e tecnici verranno inviati nella regione per valutare la situazione. A San Carlo Arena, Pianura, Capodichino e in città sono almeno duemila le tonnellate di rifiuti in città. Mentre a Giugliano ci sono circa 350 tonnellate di rifiuti, Chiaiano ne accoglie 700. Non sono stati registrati ancora grossi miglioramenti nonostante siano state raccolte 1650 tonnellate. A Taverna del Re torna la guerriglia e rabbia e paura crescono a Terzigno dove nella notte tra martedì e mercoledì ci sono stati nuovi incidenti nella Rotonda di via Panoramica. Il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino si chiede quali sarebbero i no detti dall'Amministrazione Comunale di Napoli, in merito a notizie stampa. " Abbiamo subito accettato la discarica a Chiaiano e il termoalorizatore dell'area orientale", ha detto il sindaco di Napoli.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©