Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Napoli, ferita a pistolettate la vedova di un boss della camorra


Napoli, ferita a pistolettate la vedova di un boss della camorra
17/02/2009, 21:02

Una donna, pregiudicata, vedova di un boss, si e' fatta ricoverare nell'ospedale di Giugliano (Napoli) per una ferita di arma da fuoco. Raffaella D'Alterio, 46 anni, ha raccontato ai carabinieri di essere stata vittima di un agguato. In particolare ha riferito di essere stata avvicinata da due persone che, armate di pistola, il volto coperto dal casco, le hanno sparato tre colpi, mentre lei a pochi metri da casa sua, a Qualiano (Napoli), in via Di Vittorio, stava salendo a bordo della propria auto. La D'Alterio, nota come 'a' miciona', e' vedova di Nicola Chianese, capo del clan omonimo: l'uomo fu ucciso in un agguato di camorra il 14 settembre del 2006. Ricoverata nell'ospedale di Giugliano, la donna ha riportato una frattura scomposta alla spalla destra, a seguito di una ferita da arma da fuoco; la prognosi di guarigione e' di 15 giorni. Sul posto dell'agguato, i carabinieri hanno trovato tre bossoli calibro 9. I militari stanno accertando la veridicita' del racconto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©