Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, fermato 16enne per rapina


Napoli, fermato 16enne per rapina
11/07/2011, 10:07

Gli agenti della DIGOS e dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato per il reato di tentata rapina aggravata A. R., 16 anni, napoletano in concorso con altre persone in fase di identificazione. Inoltre il minore è stato denunciato per il reato di simulazione di reato.

Sono da poco passate le 05.00 di questa mattina, quando una pattuglia della Digos, in transito in Piazza Garibaldi ha notato due ciclomotori; mentre uno si posizionava dinanzi ad un’autovettura Fiat 500 nuovo modello bianca rallentandone la marcia l’altro ciclomotore affiancava il conducente dell’auto.

Il passeggero del secondo ciclomotore dopo aver estratto una pistola dalla cintola dei pantaloni minacciava il conducente della Fiat al fine di farlo fermare, la vittima impaurita riusciva con una manovra a scappare mentre il ciclomotore che l’affiancava perdeva l’equilibrio cadendo con i due occupanti. I poliziotti della Digos prontamente hanno allertato la centrale operativa che ha inviato delle volanti in ausilio.

Il rapinatore armato alla vista della Polizia si rialzava e saliva a bordo dell’altro ciclomotore iniziando così una lunga fuga terminata in via Marina dove riuscivano a far perdere le loro tracce, tranne il giovane armato che proseguiva la fuga a piedi inseguito dai poliziotti.

Il giovane è riuscito a far perdere le sue tracce dopo essersi liberato della pistola, una perfetta replica in metallo della pistola in dotazione alle forze dell’ordine, che ha lanciato all’interno di uno dei cantieri della metropolitana, da dove è stata recuperata dai poliziotti che la hanno sequestrata.

Il minore che era alla guida del ciclomotore caduto nel mentre tentava di riaccenderlo ha avvistato la Polizia, iniziando anche lui una fuga a piedi e riuscendo a far perdere, anche se temporaneamente, le sue tracce. Il ciclomotore abbandonato, un Honda SH, è stato sequestrato.

Di fatti il minore poco dopo si è presentato in Questura per sporgere denuncia di una “finta rapina” subita. Il minore ha raccontato ai poliziotti che mentre si trovava, poco dopo le 03.00, in Via Cesare Rossaroll era stato vittima di rapina del suo ciclomotore, un Honda SH, ma nel mentre affermava ciò, sono giunti i poliziotti a cui era scappato.

Il ragazzo riconosciuto è stato arrestato e condotto al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei. I Complici sono attivamente ricercati dalla Polizia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©