Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Stessa richiesta per Lavitola e lo stesso ex senatore

Napoli: giudizio immediato per Berlusconi nella vicenda De Gregorio


Napoli: giudizio immediato per Berlusconi nella vicenda De Gregorio
11/03/2013, 13:38

NAPOLI - La Procura di Napoli ha chiesto di procedere con il giudizio immediato contro Silvio Berlusconi, Valter Lavitola e Sergio De Gregorio. L'accusa è quella di corruzione (non quella di finanziamento illecito come inizialmente pensato) per i 3 milioni che Berlusconi avrebbe pagato a De Gregorio al fine di far cadere il governo Prodi nel 2008. L'indagine è stata aperta, col nuovo capo di imputazione, da poche settimane, dopo le rivelazioni dell'ex senatore sull'accaduto. 
Il ruolo di Lavitola è stato quello di mediatore: secondo le dichiarazioni di De Gregorio, gli avrebbe consegnato due dei tre milioni ricevuti.
Il giudizio immediato consente di accelerare le procedure, saltanto l'esame preliminare davanti al Gip ed iniziando il processo direttamente davanti al Tribunale. Ma lo si può fare solo quando, come in questo caso, le indagini sono estremamente rapide: la richiesta di giudizio immediato va presentata al massimo 3 mesi dopo l'iscrizione del presunto colpevole nel registro degli indagati.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©