Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Tre negozi chiusi in una settimana"

Napoli, i commercianti contro la ztl


Napoli, i commercianti contro la ztl
25/04/2012, 18:04

NAPOLI - «La crisi che sta colpendo le nostre attività commerciali,si sta rivelando in tutta la sua gravità. La Ztl così come è stata concepita,non ha prodotto gli effetti desiderati. Si sta assistendo ad una desertificazione progressiva del centro storico specialmente nelle ore pomeridiane». Lo ha detto Rosario Ferrara, presidente del Centro Commerciale Toledo Santo Spirito, che fa riferimento alla Confcommercio di Napoli, guidata da Pietro Russo. «Nelle giornate di pioggia è praticamente impossibile arrivare al centro con i mezzi pubblici. Nelle aree immediatamente adiacenti alla Ztl si sta assistendo ad una moria di esercizi commerciali: solo nell'ultima settimana ben tre esercizi su via Tarsia hanno abbassato le saracinesche». Questa, inoltre, la frequenza degli orari dei bus Anm nella giornata del 24 aprile: «C55 22-27 minuti, R4 23 minuti, R1 abbastanza frequente, 201 non pervenuto». «Insomma, è praticamente impossibile portare la quantità di persone necessaria a sostenere l'economia dei negozi cittadini. I negozi che vendono prodotti di più grandi dimensioni sono praticamente fermi non essendo più possibile asportare gli stessi con l'autobus (ad esempio un tavolino o una valigia). In queste condizioni e con il peso fiscale che ci ritroviamo, tutte le tasse comunali di fascia rossa non ci sono più i margini per la sopravvivenza. Gli uffici si stanno spostando tutti fuori della cintura della limitazione al traffico, perchè i loro clienti non arrivano più quindi ulteriore impoverimento delle presenze». Secondo Ferrara, stanno aumentando gli episodi di criminalità: «Ragazzini aggrediti per il cellulare, vecchietti presi di mira da orde di borseggiatori, furti nei negozi. Insomma, diciamo sì alla Ztl ma con la visione di fruibilità che deve andare in direzioni diverse da quelle che attualmente stiamo vivendo». 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©