Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Venduti illegalmente perfino i medicinali

Napoli: il "mercato franco" di via Brin


.

Napoli: il 'mercato franco' di via Brin
05/01/2010, 16:01

NAPOLI - Via Brin, la strada situata alle spalle dell'omonimo parcheggio e confinante con via Marina, a Napoli, è a tutti nota come una zona in cui prospera l'illegalità. Tutto sembra essere concesso in questa area della città: passandoci la domenica mattina ci si imbatte nel mercato allestito dai venditori abusivi provenienti dall'Est europeo. Il commercio avviene all'insegna del caos e dell'assenza di regole: in vendita si trovano i prodotti più disparati, dai medicinali ai cibi cotti in deroga alle più basilari norme igieniche, fino al taglio dei capelli e alla vendita di cosmetici di dubbia provenienza. Atmosfera, visi e voci dell'Est popolano questa via, al punto che sembra di essere in un piccolo paese situato a destra della cartina geografica dell'Europa, anche se un paese dove l'illegalità è la regola appare difficile da immaginare. E la realtà supera l'immaginazione anche per le conseguenze prodotte dal "mercato franco": a pagarle sono i residenti e i lavoratori della zona, per i quali diventa un'impresa persino parcheggiare l'auto tra gli inverosimili cumuli di immondizia accatastati lungo i marciapiedi. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©