Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Condannato anche L'Espresso per un articolo diffamatorio

Napoli, il poliziotto che uccise Mario dovrà risarcire la famiglia


Napoli, il poliziotto che uccise Mario dovrà risarcire la famiglia
05/06/2009, 21:06

Si è concluso il processo civile sull’omicidio di Mario Castellano, il 17enne ucciso ad Agnano, Napoli, dopo essere sfuggito ad un controllo della polizia. Era il 20 luglio del 2000. Castellano era in scooter, una volante gli aveva intimato l’alt. Il giovane, che al momento non indossava il casco, con una brusca manovra evitò il controllo cercando di tornare indietro. Tommaso Leone, uno dei due poliziotti, impugnò l’arma e sparò. Il ragazzo fu colpito alla schiena, morì poco dopo. Tommaso Leone, condannato a dieci anni di reclusione dalla Corte di Assise di Appello di Napoli, è ora stato condannato anche a risarcire la famiglia della vittima.
I famigliari di Mario hanno annunciato che parte della somma verrà devoluta ad Amnesty International. La condanna di risarcimento riguarda anche il ministero degli Interni. Condannati, ma dal Tribunale di Roma e poi giunti a una transazione economica di 25 mila euro, anche il settimanale 'L'Espresso' e il suo giornalista Gianpaolo Pansa per la pubblicazione di un articolo, in data 3 agosto 2000, ''ritenuto offensivo alla memoria di Mario Castellano''.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©