Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli in piazza per Angelo Vassallo


Napoli in piazza per Angelo Vassallo
08/09/2010, 17:09

Poco centinaia di persone, per ricordare e celebrare la vita di Angelo Vassallo, sindaco del Comune Cilentano di Pollica, finita tragicamente da nove colpi d'arma da fuoco. Una fiaccolata, a Napoli, in piazza San Domenico Maggiore per essere solidali con chi in quelle stesse ore accendeva migliaia di fiammelle a Pollica, la città amministrata da Vassallo.
Il sindaco per anni insieme al tatro napoletano Pozzo e il Pendolo ha organizzato numerose manifestazioni culturali  nel Comune cilentano. Poche parole sono state lette durante la fiaccolata dall'attore e regista Cossia:
' Forse non aveva nessuna voglia di diventare un eroe. Lui faceva il Sindaco. E riteneva che amministrare con onestà fosse la normalità, non una strada che conduce al martirio. Chi l'ha conosciuto sa che negli anni aveva retto a Pollica una piccola roccaforte di legalità. Senza clamori. Ritenendo che fosse la normalità. E per quella normalità l'hanno ucciso con la ferocia brutale di chi non vuole solo eliminare un custode scomodo, ma dare una spallata alla porta di quella roccaforte.
Stasera anche qui a Napoli noi ricorderemo Angelo Vassallo. Non per lavarci la coscienza con una passerella che duri il tempo della commozione. Ma per provare a fare catenaccio contro chi vuole forzare quella porta. Per mettere insieme rappresentati della cultura, della magistratura, della politica sana, che vogliano insieme a noi lavorare per raccogliere il testimone lasciato da Angelo e impegnarsi a sottrarre alla criminalità quel frammento di terra consacrato alla legalità .Per provare ad organizzare una guarnigione a difesa di quella roccaforte. Per provare a dire un NO che faccia più clamore dell'eco di quegli spari.'
Un lungo applauso, poi, nella luce delle candele accese, il silenzio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©