Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, inseguimento per le strade di Arzano: due babyrapinatori in manette


Napoli, inseguimento per le strade di Arzano: due babyrapinatori in manette
28/09/2011, 13:09

Due ragazzi di 16 e 18 anni sono stati sottoposti a Fermo di Polizia Giudiziaria per il reato di rapina aggravata in concorso dagli agenti del Commissariato di Polizia Poggioreale e Scampia,

La Sala Operativa della Questura, nella serata di ieri, diramava una nota di una rapina ai danni di un’autovettura modello Ford Fiesta. L’auto munita di localizzatore satellitare veniva segnalata in movimento in direzione Secondigliano, proveniente da Casandrino.

Con il coordinamento della Sala Operativa, le Volanti del Commissariato Scampia si posizionavano verso la Rotonda di Arzano e intercettavano l’auto rapinata che sfrecciava a grande velocità.

Nel corso di un articolato inseguimento terminato in via Tessitore di Seta, gli occupanti dell’auto, tre giovanissimi, tamponavano un’autovettura parcheggiata regolarmente, pertanto i predetti erano costretti ad abbandonare l’ auto e proseguire la fuga a piedi.

Dopo un centinaio di metri, gli agenti di Scampia bloccavano il conducente della Ford, P.E. appena sedicenne, mentre altre Volanti appartenenti al Commissariato di Polizia di Poggioreale sopraggiunte in zona, fermavano il 18enne.

Un terzo giovane, risultato poi estraneo alla rapina, veniva bloccato da una Volante del Commissariato di Polizia Frattamaggiore. Le indagini di Polizia permettevano poi di ricostruire l’intera dinamica.

Il sedicenne, armato di pistola, poco dopo le 22 bloccava in via Marconi a Casavatore l’auto della vittima e dopo aver sparato un colpo d’arma da fuoco a scopo intimidatorio si introduceva nell’abitacolo.

I giovani rapinatori, in sede di individuazione di persona, sono stati riconosciuti dalla vittima. Nel corso di un sopralluogo in zona, gli agenti rinvenivano e sequestravano un passamontagna abbandonato dai rapinatori.

Al termine dell’attività, il 18enne è stato accompagnato al carcere di Poggioreale mentre il 16enne l Centro di Prima Accoglienza dei Colli aminei.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©