Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, la pizza napoletana sbarca in America


Napoli, la pizza napoletana sbarca in America
24/02/2011, 15:02

Napoli – La pizza napoletana sbarca in America. Sarà una delegazione formata da alcuni dei più importati pizzaiuoli napoletani quella che parteciperà alla ventisettesima edizione della manifestazione Pizza Expò di Las Vegas, in programma dal 1 al 3 marzo. E non solo. Il gruppo farà poi tappa nel New Jersey, ad Amano, dove i nostri esperti daranno dimostrazioni tecniche, portando con sé anche i prodotti tipici della tradizione napoletana.

I Maestri Pizzaiuoli, tra i nomi più blasonati, con il Molino Caputo, sono: Antonio Starita della Pizzeria "Starita"; Adolfo Marletta de "La Spaghettata", Enzo Cacialli de " Il Presidente" Marco Amoriello della "Pizzeria dal Guappo" campione mondiale nel senza glutine e Saverio Ciampi il “Fungo”, campione europeo di pizza acrobatica.

A dare man forte ai napoletani, scenderanno in pista nomi che hanno realizzato il loro sogno in America come i campioni Roberto Caporuscio, Giulio Adriani e Tony Gimignani.

Accompagnerà la delegazione napoletana il presidente dell' "Associazione Pizzaiuoli Napoletani", Sergio Miccù assieme a Carmine, Eugenio ed Antimo Caputo della storica azienda "Antico Molino Caputo".

La manifestazione Pizza Expò di Las Vegas, che avrà come logo il tricolore, si svolge in un grandissimo spazio, grande quasi come 4 campi da calcio, interamente dedicati al mondo della pizza. Una tre giorni in cui la pizza sarà al centro dell'attenzione mondiale.

Una fiera internazionale ideata per i gestori e per gli operatori delle pizzerie, l'Expo della pizza riunisce più di 10.000 professionisti della pizza pronti ad attivarsi e interagire nella città dell' intrattenimento e del divertimento. All'Expo della pizza ci saranno 1.000 espositori e più di 80 sessioni educative.

Il Molino Caputo offrirà, in collaborazione con i suoi Maestri Pizzaiuoli, dimostrazioni pratiche e teoriche sulla tecnica di manipolazione della pizza e sulla qualità delle farine necessaria per produrre la vera pizza napoletana.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©