Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La denuncia del campione paralimpico Gianluca Attanasio

Napoli: l'assessore Nuzzolo parcheggia sulle strisce dei disabili


Napoli: l'assessore Nuzzolo parcheggia sulle strisce dei disabili
29/09/2010, 16:09

NAPOLI - In numerose occasioni pubbliche, sia il sindaco di Napoli Rosa Russo Jervolino che il comandante della polizia Municipale Luigi Sementa, hanno invitato i cittadini napoletani a denunciare ogni episodio di illegalità riscontrato tra le strade cittadine. Appelli al coraggio e al senso civico sono stati espressi quasi giornalmente dall'amministrazione comunale partenopea e dai vertici delle forze dell'ordine.
Poi un giorno, il 21 luglio 2010, proprio un illustre cittadino partenopeo ha voluto mettere alla prova la coerenza di politici ed autorità, denunciando un episodio grave quanto simbolicamente molto forte. L'auto dell'assessore alla Mobilità Agostino Nuzzolo, infatti, risultava irregolarmente parcheggiata sulle strisce che, con ordinanza sindacale, sono state riservate ai dipendenti portatori di handicap di Palazzo San Giacomo. Ironia della sorte volle che, ad accorgersi della clamorosa infrazione, fosse proprio Gianluca Attanasio; cittadino partenopeo diversamente abile e pluridecorato come campione paraolimpico di nuoto. Attanasio, oggi nuotatore fondista nella 5km dopo aver raggiunto i tempi limite di qualificazione ai Mondiali di Olanda 2010, è da anni un simbolo sportivo napoletano impegnato in numerose battaglie sociali combattute con grande impegno proprio in favore dei portatori di handicap. Come intuibile, dunque, appena aver riscontrato con verifica presso il Pra (effettuata a sue spese) l'appartenenza dell'auto all'assessore Nuzzolo, il campione ha provveduto ad inoltrare lettera di regolare denuncia proprio al comandante Sementa e, in aggiunta, con documenti protoccollati, anche al Sindaco Iervolino, all'assessore alla Legalità ed alla Trasparenza Luigi Scotti ed allo stesso trasgressore.
La vicenda, dopo qualche giorno, fu raccontata anche dal quotidiano "Il Roma". Tuttavia, arrivati oramai al 29 settembre, non si è riscontrato il minimo accenno di risposta né da parte della sempre più "sinistra" amministrazione Jervolino nè, tanomeno, dall'ufficio del comandante Sementa. E così, vedendo trascorrere i mesi senza che nessun rappresentante pubblico lo contattasse e non essendo abituato a gettare la spugna, Attanasio ha deciso di scrivere una lettera corredata dei documenti necessari e dalla foto che testimonia il parcheggio fraudolento di Nuzzolo (che è membro del Pd) direttamente al segretario nazionale del Partito Democratico Pier Luigi Bersani. Anche tale tentativo , però, nonostante la certezza dell'arrivo della missiva a destinazione, ha prodotto il silenzio come unica, eloquente risposta.
A oltre tre 90 giorni dall'episodio, Attanasio è ancora in attesa di un segno di vita (e di coerenza) da parte della dirigenza comunale partenopea. In cambio, però, il giovane atleta ha ricevuto minacce più o meno velate a causa della sua evidentemente fastidiosa e pervicace opera di denuncia.
La vicenda che abbiamo raccontato, "piccola" se presa nella sua singolarità, racconta in maniera molto eloquente l'oramai oceanico distacco venutosi a creare tra elettori ed eletti; con un'amministrazione che predica legalità e trasparenza sia a livello locale che nazionale e che poi, anche quando si tratta di ascoltare alcune semplicissime e condivisibilissime istanze da parte della popolazione, si dimostra non solo sorda ma addirittura intimidatoria ed emarginante per quei citaddini che si macchiano della "colpa" di tirar fuori il proprio senso civico.
Gianluca Attanasio, tra l'altro, non è un napoletano qualunque ma la voce di un'intera categoria di cittadini; una voce tra l'altro nota, ascoltata e stimata non solo a Napoli ma in Italia e nel mondo. A quanto pare, però, la città di Pulcinella continua ad essere in balia di tanti, troppi Funiculì-Funiculà.

Nella fotogallery allegata trovate le foto dell'auto di Nuzzolo parcheggiata sulle strisce riservate ai disabili, i documenti di denuncia protocollati e le foto che ritraggono il campione paralimpico Attanasio

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.