Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli: lite a Gianturco, ferito un commerciante cinese


Napoli: lite a Gianturco, ferito un commerciante cinese
01/10/2010, 12:10


NAPOLI -  Ieri pomeriggio, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli, hanno arrestato Salvatore Gallifuoco, 39enne di San Giorgio a Cremano, per lesioni personali gravissime ed aggravate per futili motivi. I fatti si sono svolti all’interno di un Centro Commerciale cinese di Via Gianturco, dove i poliziotti sono giunti su segnalazione della Sala Operativa della Questura. Al loro arrivo gli agenti hanno trovato una folla esagitata di cittadini cinesi che li hanno subito informati sul fatto che pochi attimi prima due cittadini italiani avevano ferito gravemente ad un occhio un loro concittadino e si erano poi dati alla fuga: quello più anziano a piedi e l’altro a bordo della sua autovettura. Quest’ultimo, sempre secondo quanto riferito dai presenti, si era poi rifugiato all’interno dell’adiacente caserma della Guardia di Finanza. I poliziotti si sono pertanto recati presso la caserma ed hanno effettivamente trovato Gallifuoco e la sua autovettura. I finanzieri hanno quindi riferito che l’uomo si era rifugiato all’interno della struttura militare per sfuggire all’ira di numerosi cinesi che lo stavano inseguendo dopo aver provato a danneggiare la sua autovettura. La macchina riportava infatti un palo di ferro di notevoli dimensioni che dopo aver attraversato e rotto il lunotto si era conficcato nel cruscotto, nonché numerose rientranze su tutta la carrozzeria. Gli agenti sono quindi tornati sul luogo della rissa ed in seguito alle varie testimonianze raccolte, hanno potuto accertare quanto realmente accaduto. Salvatore Gallifuoco, verso le 13.30, si era recato con il padre in un negozio del Centro Commerciale per la restituzione di alcuni articoli acquistati in mattinata. Al termine della restituzione degli articoli era sorto però un diverbio in quanto la somma restituita dal negoziante cinese era di 14,60 euro e non di 15 come i Gallifuoco sostenevano. Salvatore Gallifuoco a questo punto ha sfilato dalle mani della moglie del cinese la scopa che stava usando per pulire il negozio e ne ha scagliato la spazzola in faccia al marito. Il violento urto ha portato alla rottura degli occhiali da vista del malcapitato che frantumandosi gli hanno ferito gravemente l’occhio sinistro. La copiosa fuoriuscita di sangue ha spaventato talmente la donna che per reazione ha iniziato ad urlare attirando l’attenzione di tutti i connazionali al momento nelle vicinanze.
Salvatore Gallifuoco è stato quindi tratto in arresto. Il cittadino cinese ferito è stato condotto all’Ospedale Vecchio Pellegrini, dove in seguito ad un laborioso intervento chirurgico gli è stato asportato l’occhio ferito. L’uomo è attualmente in prognosi riservata.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©