Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Napoli: lotta alla contraffazione, sigilli a fabbriche e depositi di indumenti falsi


Napoli: lotta alla contraffazione, sigilli a fabbriche e depositi di indumenti falsi
11/02/2009, 21:02

Nel giro di una settimana la Guardia di Finanza di Napoli, nell'ambito della lotta alla contraffazione ha scoperto due fabbriche e due depositi e sequestrato scarpe, giubbotti, indumenti e altri accessori. Nel rione Sanita', centro storico di Napoli, e' stata sequestrata una fabbrica clandestina con annesso deposito all'interno del quale sono stati trovati 140 mila accessori e 600 giubbotti recanti il marchio abilmente contraffatto. Nella fabbrica si trovavano 8 lavoratori in nero italiani. Denunciato il proprietario della fabbrica. A Casalnuovo, comune alle porte della citta', e' stata sequestrata una fabbrica tessile regolarmente registrata alla Camera di commercio all'interno della quale sono stati sequestrati 5 mila accessori e 350 giubbotti. Sono stati identificati 3 lavoratori in nero. A Mariglianella, comune a nord di Napoli presso una societa' di spedizioni, risultata estranea ad ogni illecita attivita', le Fiamme Gialle hanno sequestrato oltre 17 mila etichette false. A Marino (Roma), i finanzieri hanno intercettato un tir proveniente dalla Polonia, appena giunto in un deposito gestito da cittadini cinesi che conteneva oltre 13 mila paia di scarpe 'tarocche'. Successivamente, nel quartiere Prenestino a Roma, i finanzieri hanno sequestrato oltre 16 mila paia di scarpe, oltre 15mila accessori e mille maglie tutte false.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©