Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, madre e figlio arrestati dalla squadra Mobile


Napoli, madre e figlio arrestati dalla squadra Mobile
11/04/2011, 09:04

Una madre 50enne, e suo figlio 27enne, sono stati arrestati dagli agenti della 6^ sezione della Criminalità Diffusa della Squadra Mobile, perché responsabili, in concorso tra loro, del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.  Mamma e figlio, avevano avviato una redditizia attività di spaccio di stupefacenti, nel quartiere Ponticelli, nei pressi del Palasport. Il 27enne, per poter meglio venire incontro alle esigenze degli acquirenti, a bordo della sua Smart li incontrava poco distante dalla sua abitazione. Fulminea l’azione dei poliziotti che, dopo aver circoscritto la zona dove abitavano i due spacciatori, hanno avuto modo di osservare tutti i loro movimenti e, in particolare, la fase in cui si è concretizzato lo scambio droga-soldi tra il 27enne e due acquirenti. I poliziotti, infatti, dislocati poco distanti, sono riusciti a bloccare l’auto a bordo della quale vi erano i due acquirenti, rinvenendo e sequestrando un involucro contenente marijuana appena acquistata. La donna, uscita dalla sua abitazione a bordo di una Fiat 600, è rincasata velocemente, forse perché accortasi della presenza della Polizia e, nel mentre era pronta a contattare telefonicamente il figlio per avvisarlo, è stata bloccata dagli agenti. Ancor prima di effettuare la perquisizione nell’abitazione della donna, questa inscenava un malore, correndo ed urlando per casa, dicendo di dover prendere un po’ d’aria avvicinandosi alla finestra. Il motivo della messa in scena era dovuto al fatto che, approfittando del momento di confusione creatosi, prelevava dalla sua borsa una busta, contenente marijuana, che lanciava dalla finestra, prontamente recuperata dai poliziotti posizionati sotto lo stabile.

All’interno dell’abitazione, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato, sul tavolo in cucina, un involucro contenente sostanza erbosa, risultata essere marijuana, un rotolo di carta cellophane, nonché un rotolo di sacchetti in cellophane, inoltre, all’interno del comodino del 27enne e 2 opuscoli per la coltivazione di canapa indiana e 7 semini. Il giovane, nel frattempo, è stato fermato in strada dai poliziotti e trovato in possesso di €.60,00, sicuro provento della vendita di marijuana. Dalla marijuana sequestrata, potevano essere confezionate oltre una ottantina di dosi da vendere. Mamma e figlio sono stati arrestati e condotti rispettivamente presso il carcere di Pozzuoli e quello di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©