Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, maxisequestro di droga dopo un rocambolesco insegiumento


Napoli, maxisequestro di droga dopo un rocambolesco insegiumento
29/03/2011, 10:03

Un trafficante di droga arrestato e circa 1600 panetti di hashish sequestrati è il bilancio di un’operazione di Polizia Giudiziaria eseguita dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Napoli.

Nel corso di uno specifico servizio, G.E., 56enne di Crispano (NA), è stato arrestato dalla Polizia, per il reato di traffico di droga, al termine di un rocambolesco inseguimento, all’esterno di un bar sito nei pressi della stazione ferroviaria di Piazza Mazzini ad Aversa (CE).

L’uomo è stato intercettato nella tarda serata di ieri, alla guida di una Chrysler Voyager mentre viaggiava sull’autostrada A1.

Allo svincolo autostradale direzione Capua, G.E. lasciava l’autostrada per immettersi nel centro cittadino.

All’alt intimato dalla Polizia l’uomo, anziché fermarsi, accelerava la marcia e, con una manovra spericolata, si allontanava velocemente.

Al quel punto nasceva un movimentato inseguimento conclusosi ad Aversa con l’arresto dell’uomo.

Il controllo esteso all’autovettura consentiva di sequestrare 156 chilogrammi di stupefacente, abilmente occultato in un doppiofondo realizzato nella parte sottostante il pavimento ed a cui si accedeva, dall’interno dell’abitacolo dell’auto, rimuovendo la moquette e una lastra di metallo che fungeva da tappo.

G.E., che ha precedenti per reati contro il patrimonio, nonchè specifici in materia di droga, in quanto già arrestato nell’ambito dell’operazione che riguardava il traffico della droga utilizzando “casse funebri” che fu denominata “Terra Bruciata”, è stato arrestato, anche perché responsabile del reato di resistenza a pubblico ufficiale e dopo le formalità di rito è stato condotto al carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©