Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, nasce l'associazione Amici della Floridiana


Napoli, nasce l'associazione Amici della Floridiana
26/03/2012, 15:03

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che appena ieri aveva lanciato attraverso il social network Facebook la mobilitazione contro il perdurare della chiusura del varco di accesso da via Cimarosa alla villa Floridiana, si dichiara soddisfatto della partecipazione all’incontro preparatorio che ha avuto luogo stamani.



“ Tanti i cittadini ed i rappresentati di associazioni e comitati che hanno portato il loro contributo di idee e di proposte, per le prossime iniziative tese a restituire la piena fruibilità dell’unico polmone a verde pubblico a disposizione di decine di migliaia di napoletani – afferma Capodanno -. Come era prevedibile, dopo le dichiarazioni lette al riguardo sulla stampa, il cancello del parco su via Cimarosa è rimasto chiuso, nonostante che oggi avrebbe dovuto riaprire dopo gli interventi, effettuati nell’arco dei precedenti dieci giorni, per le operazioni di potatura degli alberi di alto fusto ubicati nell’area circostante il grande prato centrale, come si leggeva su un cartello affisso nei pressi dell’ingresso “.



“ Nessun rappresentante istituzionale era presente stamani – prosegue Capodanno -, sicché non è stato neppure possibile approfondire le esatte ragioni per le quali buona parte del parco rimanga non fruibile, se si esclude l’area circostante il museo Duca di Martina, alla quale si può però accedere dal solo ingresso su via Aniello Falcone “.



“ In molti hanno paventato che, a ragione della dichiarata carenza di fondi per la manutenzione del parco, potrebbe di nuovo fare capolino l’idea d’imporre un ticket per l’accesso – puntualizza Capodanno -. Un’ipotesi che viene scartata a priori perché non si può chiedere a cittadini di dover pagare per poter fruire di un poco d’aria pura, in un quartiere afflitto da problemi endemici legati allo smog e all’inquinamento ambientale “.



“ Intanto – continua Capodanno – abbiamo posto le basi per la nascita dell’ “Associazione Amici della Floridiana “ che sarà ufficialmente costituita a breve. Tra i primi compiti dell’organismo associativo ci sarà quello di prendere contatti con gli Enti e con gli Uffici competenti per conoscere esattamente i motivi che impediscono attualmente la piena fruibilità del parco e contribuire a proporre idonee soluzioni al riguardo “.



“ Infine – conclude Capodanno – perdurando questo stato di cose, per la prossima settimana pensiamo di lanciare la proposta di un corteo di protesta che, partendo proprio da via Cimarosa, attraversi le principali strade del Vomero per sensibilizzare istituzioni e cittadinanza, rispetto ad un problema che si trascina insoluto da troppo tempo e che sta molto a cuore ai napoletani, come testimonia la sentita partecipazione di stamani.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©