Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, ore di ansia per l’elefantessa mascotte di "Un posto al sole"


Napoli, ore di ansia per l’elefantessa mascotte di 'Un posto al sole'
10/06/2009, 14:06

Ore di ansia per Sabrina, divenuta famosa anche perché è l’animale preferito da uno dei protagonisti della soap napoletana "Un posto al sole" che va spesso a trovarla nel suo recinto nell’area dell’ex parco zoo di Napoli. "Stamattina abbiamo fatto una riunione operativa con il patròn dell’Edenlandia che ha in gestione l’area dell’ex parco zoo di Napoli, Cesare Falchero, e con lo staff di veterinari che sta provando a salvare la vita a Sabrina" - ha detto l’assessore uscente ai parchi e alle aree protette della Provincia di Napoli, Francesco Emilio Borrelli, sottolineando che "dello staff fanno parte Roberto Lorizio, docente della facoltà di Veterinaria dell’Università Federico II di Napoli, Gloria Svampa, Zoologa dell’Unione zoo e acquari, Paolo Cavicchio, veterinario dello zoo di Pistoia veterinario, Pietro Laricchiuta, veterinario esperto di elefanti, e Marco Campoli, infettivologo". "Inoltre c’è un contatto diretto con i responsabili degli zoo di Tel Aviv e Vienna e in particolare con il professor Schwammer Harold" ha aggiunto Borrelli per il quale "l’obiettivo è tentare di salvare l’elefantessa che ha solo 32 anni". "Per salvare Sabrina, che è stata colpita da una colica con conseguente blocco intestinale, si sta anche pensando a un intervento straordinario sedando l’animale" - ha concluso Borrelli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©