Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'episodio ieri sera, davanti alla Questura

Napoli: padre Alex Zanotelli caricato dalla Polizia


Napoli: padre Alex Zanotelli caricato dalla Polizia
15/04/2010, 15:04

NAPOLI - Sono diversi giorni che a Napoli c'è fibrillazione, per la presenza di un gruppo di nove extracomunitari, che hanno tentato di entrare illegalmente in Italia nascosti a bordo di una nave da trasporto, la Vera D. Scoperti e fermati, hanno richiesto asilo politico. Ma per cinque di loro c'era un problema di età, dato che hanno un aspetto di ragazzi molto giovani. Per questo si è disposto l'esame medico per l'accertamento dell'età, fatto attraverso l'esame del disco epifisario, una cartilagine del posso che diventa ossea man mano che il corpo cresce, fino ai 18 anni. Il risultato dei medici è stato che i cinque hanno 18 anni, ma è un esame che lascia ampi margini di incertezza, per cui non c'è alcuna certezza che non siano dei minorenni.
Ieri sera alle 21 era stato disposto il trasferimento dei nove extracomunitari nel Cie di Brindisi, e padre Alex Zanotelli era lì, alla testa di numerosi aderenti a diverse associazioni: organizzazioni umanitarie, centri sociali, la Cgil con Jamal Quoddorack. Un manipolo di persone, ma decise ad impedire che i ragazzi venissero trasportati nel Cie, al punto da mettersi che si sono messe davanti al garage da cui doveva uscire la camionetta con gli extracomunitari. Ma poco prima che la camionetta uscisse, i poliziotti hanno fatto piazza pulita dei manifestandi, spingendo via tutte le persone, compreso Zanotelli, che è anche finito a terra. Nessuna ferita seria, per il religioso, ma tanto dolore, per non avere impedito quella che non può che essere considerato un abuso. Ed è triste vedere che questo sia avvenuto a Napoli, considerata la città dell'accoglienza, che questa volta ha dimostrato una totale indifferenza per la vicenda.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©