Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, piano di intervento sicurezza turisti


Napoli, piano di intervento sicurezza turisti
24/05/2011, 16:05

Comune di Napoli, Forze dell’ordine, Polizia provinciale e municipale, Autorità Portuale, Capitaneria di Porto,Camera di Commercio, Ente Provinciale Turismo, Associazione degli Agenti Marittimi, Tours Operator sono stati riuniti stamattina in prefettura dopo l’episodio di aggressione ai danni di un crocerista americano. Tre le linee di intervento sulle quali il prefetto De Martino ha focalizzato l’attenzione:

-informazione ai turisti-  le compagnie di navigazione e i tour operators si sono impegnati a predisporre, sui rispettivi siti internet, messaggi con consigli utili ai turisti sulle cautele da adottare in relazione al rischio di borseggi e rapine e suggerimenti su come muoversi in città, ricordando, anche, che chi acquista merce contraffatta commette reato; peraltro, avvicinare i venditori abusivi all’esterno del porto è motivo di distrazione e confusione e comunque rappresenta un fattore di rischio, rendendo il turista più visibile ed esposto al tentativo di borseggio;

-sistemazione delle aree e regolamentazione del traffico- il Comune valuterà gli interventi immediati da adottare per migliorare la segnaletica orizzontale e verticale, con particolare attenzione agli attraversamenti pedonali in coincidenza con i varchi Acton e Pisacane e la possibilità di implementare gli impianti di videosorveglianza nella stessa area; sarà verificata anche la possibilità di rimuovere gli ostacoli residuati da cantieri ormai chiusi, al fine di favorire un ordinato e agevole passaggio del flusso turistico da e per il porto;

- servizi di vigilanza- i dispositivi di sicurezza e controllo a cura delle Forze dell’ordine saranno ulteriormente rafforzati in prossimità dei varchi e nelle zone limitrofe al porto secondo le pianficazioni definite una prossima riunione tecnica in Questura, anche con servizi svolti in borghese antiscippo e antirapina. All’attività di vigilanza concorrerà un aliquota di personale della Polizia provinciale, mentre la Polizia municipale ha dato la disponibilità ,anche, di un camper da collocare in prossimità dei varchi in modo da essere visibile ai turisti e rappresentare per loro un punto di riferimento.

Il tavolo si è aggiornato a quindici giorni per una verifica complessiva dello stato d’attuazione delle misure programmate ed anche per il necessario coinvolgimento della futura amministrazione comunale sulle scelte di fondo del piano di intervento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©