Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, poliziotti sventano suicidio in via Duomo


Napoli, poliziotti sventano suicidio in via Duomo
29/04/2010, 14:04


NAPOLI - Ieri sera, in Via Duomo, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno impedito ad un uomo di gettarsi dal 4° piano di uno stabile. La scena che si è presentata ai poliziotti, appena entrati nel cortile interno dello stabile, è stata quella di un uomo sospeso nel vuoto in equilibrio precario, con un piede appoggiato ad una piccola tettoia in lamiera ed un braccio trattenuto con forza da un altro uomo. Gli agenti hanno quindi raggiunto, rapidamente, il 4° piano e con non poche difficoltà, sono riusciti a forzare la porta che consentiva l’accesso all’appartamento. L’uomo che tratteneva l’aspirante suicida urlava implorando aiuto, perché giunto al limite della resistenza fisica e non riusciva più a sopportare il peso. A questo punto, tre agenti si sono affacciati alla piccola finestra potendo così afferrare l’uomo che tratteneva per il braccio l’aspirante suicida. Quest’ultimo, alla vista dei poliziotti, ha iniziato a dimenarsi rendendo ancora più difficile la sua messa in sicurezza. Gli altri poliziotti, non potendo affacciarsi dalla finestra, a causa delle sue ridotte dimensioni, hanno quindi deciso di mettere in sicurezza i loro colleghi, afferrandoli per i cinturoni ed impedendo così che potessero scivolare giù dietro ai due uomini in precario equilibrio. Il notevole peso dell’uomo che voleva suicidarsi, ha reso tutto ancora più difficoltoso. Un poliziotto libero dal servizio, condomino di uno stabile vicino, ha poi fornito delle corde grazie alle quali, l’uomo è stato issato all’interno dell’appartamento e posto finalmente in salvo. Sottoposto alle prime cure mediche, con il suo consenso, è stato poi accompagnato presso il nosocomio San Gennaro dei Poveri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©