Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Rifiuta la strada, 25enne picchiata

Napoli: prostituzione, rumena fermata per lesioni


Napoli: prostituzione, rumena fermata per lesioni
10/03/2009, 09:03

Una cittadina rumena, Tanja Dobre di 37 anni (nella foto), è stata sottoposta a Fermo di Polizia Giudiziaria dagli agenti del Commissariato di Polizia San Ferdinando di Napoli, per i reati di tentata estorsione e lesioni personali ai danni di una connazionale, in concorso con un’altra donna, in corso d’identificazione. La vittima, una 25enne, si è rivolta alla Polizia per denunciare un tentativo di estorsione da parte di Tanjia Dobre. Quest’ultima, già da diverso tempo, aveva cercato di persuadere la vittima a prostituirsi sotto la sua protezione. La giovane, in Italia da diverso tempo e con un lavoro come cameriera in un locale della Riviera di Chiaia, ha sempre declinato l’offerta. Nei giorni scorsi Tanja Dobre decide di passare alla vie di fatto. In compagnia di un’altra connazionale, ha aspettato la vittima in prossimità del locale e come l’ha vista arrivare le si è avvicinata  e tra schiaffi pugni e fa ha fatto capire, a suon di botte, che avrebbe dovuto accettare di prostituirsi. La violenta lite è stata sedata da alcune persone presenti in strada che, attratte dalle urla, sono accorse in aiuto della vittima, sottraendola alla ferocia aggressione. Subito dopo l’evento, Dobre ha lasciato la propria abitazione di Fuorigrotta e si è rifugiato presso un’abitazione di Materdei. Dobre, quando è stata rintracciata dalla Polizia, ha tentato di nascondersi in un piccolo soppalco adiacente la cucina. Poi è stata raggiunta dalla Polizia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©