Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, quattro ordinanze per reati di bancarotta


Napoli, quattro ordinanze per reati di bancarotta
01/02/2011, 13:02

NAPOLI - Questa mattina i finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza - Gruppo Tutela Mercato e Capitali, all'esito di complesse indagini coordinate dalla Procura della Repubblica, hanno eseguito quattro ordinanze, emesse dal Gip presso il Tribunale di Napolin nei confronti di: Falco Vincenzo, del figlio Carmine, di De Marco Orso e di Falco Giuseppina, anch'essa figlia di Vincenzo, imprenditori partenopei nel settore della vendita al dettaglio di ricambi per auto operanti nel basso Lazio, indagati per plurime ipotesi di bancarotta fallimentare. Gli accertamenti eseguiti hanno consentito di ricostruire un complesso meccanismo attraverso il quale i soggetti, colpiti dai provvedimenti cautelari, appartenenti alla stessa famiglia e appoggiati da De Marco, che fungeva da prestanome, riuscivano, mediante la costituzione di nuove società operanti nel medesimo settore merceologico con l'indicazione di sedi legali delle stesse, risultate poi inesistenti, a occultare prima e a distrarre poi i beni, il tutto ai danni dei creditori delle diverse società. Agli indagati sono stati contestati i reati di bancarotta fraudolenta documentale e patrimoniale per aver sottratto o distrutto i libri e le altre scritture contabili delle società fallite.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©